News - FilmNews

MAAD! Un distretto audiovisivo nel cuore di Milano

di Camillo Morganti

MAAD Un distretto audiovisivo nel cuore di Milanolunedì 6 marzo 2017 15.08

Oggi, si sa, la disoccupazione giovanile è una vera e propria piaga e questo nonostante le aziende, in realtà abbiano un grande bisogno di giovani qualificati, pronti fin da subito a fornire il loro apporto di energie fresche, creatività e voglia di fare.

Alcuni settori, poi, sono in forte espansione e quindi regolarmente, la domanda di personale qualificato supera notevolmente l'offerta di quanti disponibili sul mercato. Le nuove tecnologie, anche nel settore entertainment, non fanno eccezione.

Se a questo quadro d'insieme si unisce l'eccellenza della creatività italiana e il fatto che Milano sia una città che fa da sempre del design e della moda il suo pane, non stupisce come realtà importanti del nostro tessuto industriale, finanziario, istituzionale ed educativo si siano unite per promuovere il primo Distretto di animazione e audiovisivo nazionale, un polo pronto a formare le prossime leve del disegno e del cinema d'animazione nazionali.

Sorto dalla collaborazione di Cariplo Factory, Asseprim e Animation Italia, con la partnership di Fastweb Digital Academy e Iulm e il sostegno di Fondazione Cariplo e Confcommercio Lombardia, passando per il patrocinio di Regione Lombardia e Comune di Milano, MAAD! (acronimo di Milano Animation&Audiovisual District) si propone come vera e propria scuola di alta formazione per chi voglia divenire sceneggiatore, regista o animatore di videogame o di cartoni animati digitali.

La scuola, per scelta, si è orientata fin da subito su di un sistema di corsi intensivi, evitando così di fare concorrenza a percorsi formativi più istituzionali (quali quelli dello stesso IULM, dell'Accademia di Brera, o quello di sceneggiatura dell'Università Cattolica), ma è fortemente collegato al mondo industriale e, soprattutto, alla scena estera anche di Oltreoceano. Molti degli stessi docenti sono stranieri, tanto che un'ottima conoscenza dell'inglese costituisce requisito fondamentale per l'accesso, che rimarrà sempre e comunque gratuito.

Tra gli altri requisiti: una grande passione per l'animazione, per il cinema e il mondo digital. Aver già messo "le mani in pasta" è cosa gradita, ma non fondamentale. L'ingrediente più importante è senz'altro la passione.

Tre i corsi che partiranno da maggio, per cui le selezioni sono ufficialmente partite: sceneggiatura per l'animazione, digital storyboarding e project management di videogames.

Camillo Morganti



Commenti

Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!

Loading