News - FilmNews

Louise Bourgoin è l'Adèle di Besson

di Valentina Vitali

Louise Bourgoin e l Adele di Bessonvenerdì 1 ottobre 2010 16:50

Luc Besson, con la solita maestria che contraddistingue i suoi lavori, trasferisce sullo schermo le fantasiose avventure dell'eroina creata da Jacques Tardi: Adèle.

La ragazza è una sorta di Indiana Jones in gonnella, protagonista di nove album di fumetti. Adele e l'enigma del faraone, che trovate al cinema dal 15 ottobre, racconta di come Adèle, giovane e spregiudicata giornalista nella Parigi del 1912, affronta un viaggio in Egitto, tra mummie e predoni, per trovare il mitico medico del faraone Ramsete e fargli curare sua sorella, rimasta inferma dopo un incidente.

Besson dichiara di aver rispettato l'anima del fumetto, ma non i dettagli della storia. Il film deve, secondo il regista, vivere di vita propria, anche perché verrà visto da molte persone che non conoscono il fumetto.

Mi sono comportato come se stessi lavorando a un film serio, mentre è una storia folle. Un po' come certi comici, alla Tati, che fanno ridere rimanendo seri

ha raccontato. Da tanto Besson voleva girare questo film:

Avrei voluto i diritti dieci anni fa, ma Tardi li aveva dati a un altro regista, non dirò chi. Poi, quando ho visto che passava il tempo e il film non usciva, sono tornato alla carica. Tardi, è un personaggio strano, scontroso. Mi fa pensare a certi padri siciliani che hanno problemi nel concedere la mano della figlia.

La protagonista, Louise Bourgoin conduceva ogni giorno uno strampalatissimo programma di previsioni meteo. Proprio dalla TV l'ha prelevata Besson, che di lei dice:

Louise è un'attrice seria, disponibile, gran lavoratrice. Non una di quelle che arrivano con tre ore di ritardo e cinque assistenti al seguito: attrici con cui non mi piace proprio lavorare.

Valentina Vitali



Adele e l enigma del faraone Fotografie e Locandina  Adele e l enigma del faraone Fotografie e Locandina  Adele e l enigma del faraone Fotografie e Locandina  Adele e l enigma del faraone Fotografie e Locandina  

Commenti