News - TelevisioneNews

La pupa e il secchione: successi e polemiche

di Margherita Simiu

La pupa e il secchione successi e polemichemartedì 20 aprile 2010 17:07

Domenica scorsa è andata in onda, con ottimi riscontri d'ascolto, la prima puntata del reality show La pupa e il secchione - il ritorno, diretto da Enrico Papi e Paola Barale.

Facile facile la formula del gioco: sette cosiddetti secchioni, ovvero sette uomini con un QI nettamente superiore alla media, ma l'intelligenza emotiva e le esperienze affettive di un dodicenne (nel migliore dei casi) devono cercare di erudire sette splendide ragazze, che però sul fronte istruzione/cultura generale non arrivano oltre il livello di un bambino delle elementari, tutto questo in un clima boccaccesco e tra prove che vedono spesso le "pupe" in costumi succinti e discinti.

Insomma: My fair lady incontra il cinema trash all'italiana.

Ovviamente c'è molto di costruito: se andate a vedere sul Web quello che le pupe hanno fatto prima di partecipare alla trasmissione vi renderete conto che non sono affatto ignoranti come vogliono far sembrar e che, soprattutto, hanno le idee molto chiare su come raggiungere i loro obbiettivi e anche i secchioni non sono poi così inesperti come vogliono far credere, ma in fin dei conti è un gioco, quindi lo spettatore se ne frega delle dietrologie e si gusta lo spettacolo.

Dopo la prima puntata è stato boom di consensi per le pupe, tutte abbastanza procaci e sicuramente adatte alla parte (il "fisico del ruolo" non manca di certo, insomma). Ce n'è per tutti i gusti: una ex-playmate (Francesca Lukasik), due modelle, Miss titolate (Elena Morali e Pasqualina Sanna), una cubista (Monica Ricchetti), una stilista di lingerie romena (Florina Marincea), una hostess (Ludovica Leoni) e un'animatrice (Maria Teresa Lombardo).

Un po' più piatto il panorama dei secchioni, che include: un giovane matematico (Luca Tassinari), due ingegneri (Roberto Cavazzoni e Fulvio De Giovanni), un programmatore (Valerio De Camillis), un laureando in scienza dell'informazione, unico umanista del gruppo (Federico Bianco), un chimico (Luca Garagozzo) e un designer (Andrea Corteggi).

Oltre ai presentatori c'è naturalmente una giuria, composta da soloni del mondo dello spettacolo e non solo: Alba Parietti, Angela Sozio, Claudio Sabello Fioretti e Vittorio Sgarbi. A Platinette tocca il compito di fare l'opinionista e il commentatore. Nella prima edizione fu invitata anche l'onorevole Alessandra Mussolini, ma questa volta non dovremmo vederla.

Nel corso della prima puntata, ovviamente, le gaffes si sono sprecate (nel famigerato Zucca Quiz le pupe sono state capaci di confondere Garibaldi con un pastore, Pertini con Onassis, Bertinotti con Federico Moccia e Alessandro Manzoni con un pittore), così come pure le scene salaci in costumino da infermiera o spogliarellista.

Come sempre, però, di fronte al successo c'è anche chi immancabilmente rosica: è il caso della ex-gieffina Francesca Cipriani D'Altorio, che, dopo essere stata scartata dal casting della trasmissione ha deciso di effettuare una protesta felliniana, facendo un tuffo nella fontana di Trevi.
Aggiornamento: Luca Tassinari pronto per il cinema porno

Margherita Simiu



La pupa e il secchione 2 i protagonisti Fotografie  La pupa e il secchione 2 i protagonisti Fotografie  La pupa e il secchione 2 i protagonisti Fotografie  La pupa e il secchione 2 i protagonisti Fotografie  

Commenti

Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!

Loading