News - PersoneNews

Il padre di Quentin Tarantino disapprova il comportamento del figlio

di Eliana Tagliabue

Il padre di Quentin Tarantino disapprova il comportamento del figlio giovedì 28 gennaio 2016 12:48

Quentin Tarantino, com'è noto, si è reso protagonista di un contenzioso con la polizia di New York, marciando insieme a un gruppo di manifestanti per protestare contro gli abusi perpetrati dagli agenti: il fatto aveva suscitato molto scalpore, con tanto d'invito della polizia a boicottare The Hateful Eight, il nuovo film del regista.

A peggiorare ulteriormente la situazione ci ha pensato l'intervento di Tony Tarantino, padre del cineasta, il quale avrebbe disapprovato pubblicamente il comportamento del figlio, annunciando l'intenzione di donare al corpo di polizia il 10% dei proventi di Prism, film del quale è sia regista che interprete, la cui uscita è stata fissata per il dicembre 2016.

Tarantino Sr. non avrebbe fatto nulla per nascondere tutto il proprio disprezzo nei confronti del figlio, da lui definito "ignorante", nonostante siano leciti i dubbi in merito a che diritto abbia di criticarlo: è infatti appurato che con Tarantino non ha mai avuto alcun rapporto e che il regista è stato cresciuto dal padre adottivo e dalla madre abbandonata a sedici anni dal padre naturale, vale a dire quando aveva appreso della sua gravidanza.







Eliana Tagliabue



Grindhouse fotografie  Grindhouse fotografie  Grindhouse fotografie  

Commenti