News - FilmNews

Borat denunciato

di Francesco Sillo - redazione

Borat denunciatovenerdì 8 giugno 2007 13:50

A distanza di oltre 6 mesi dall'uscita nelle sale statunitensi, l'irriverente Borat continua a far parlar di sè, ma questa volta non c'entrano i super incassi o le sue strabilianti avventure coast-to-coast: un uomo d'affari newyorchese, inconsapevole bersaglio del comico Sacha Baron Cohen in una sequnza della pellicola, ha infatti fatto causa alla 20th Century Fox, sostenendo che l'apparizione (involontaria) nella pellicola è una violazione dei suoi diritti civili.

Jeffrey Lemerond, 31 anni, analista finanziario si è rivolto tramite i suoi avvocati, al tribunale della sua città per lamentarsi che dopo la proiezione del film, è stato vittima per settimane di pesanti sfottò : " Il mio cliente ha finito per fare la figura del fesso, cosa che non è per niente". Queste le parole del suo avvocato, decisissimo come Jeffrey ad ottenere un maxi-risarcimento dai produttori di "Borat". Secondo quanto riporta il New York Post, in particolare "ha accresciuto i profitti della major, ma nessuno l'ha pagato". La parola passa ora al tribunale...

Ricordiamo che "Borat" ad oggi ha incassato oltre 260 milioni di dollari (ne è costati solo 18...) in tutto il mondo, entrando nella classifica dei film più visti negli USA nel 2006 al 16esimo posto.

Francesco Sillo - redazione



Borat Fotografie  Borat Fotografie  Borat Fotografie  Borat Fotografie  

Commenti