News - FilmNews

Antonio Albanese: Cetto Laqualunque è troppo moderato rispetto alla realtà

di Danilo Bravin

Antonio Albanese Cetto Laqualunque e troppo moderato rispetto alla realtamartedì 18 gennaio 2011 17:10

Antonio Albanese getta la spugna, convinto che, anche in ambito comico, la realtà possa superare la fantasia.

Nel corso della presentazione del suo ultimo film Qualunquemente, definisce la classe politica nel suo complesso "gente improvvista da cui ci si salva anche mettendola in ridicolo" e dichiara che, nonostante siano passati appena tre anni dalla prima apparizione del personaggio di Cetto Laqualunque sul piccolo schermo, oggi il politico calabrese creato dalla sua fervida immaginazione, non è nientr'altro che "un moderato".

Non nasconde le sue simpatie per il centrosinistra, ma si dice anche convinto che il cosiddetto "caso Ruby" non porterà a nulla (Non credo che ci farà gioco).

Comunque Albanese non prende nemmeno troppo sul serio le sue stesse fantasie Non credo che questa "onda calabra" ci travolgerà tutti, dice, anche se per il futuro ritiene fondamentale mantenere intatte le speranze delle nuove generazioni altrimenti "è davvero la fine".

Quindi cosa rimane del film, tolta la carica satirica, visto che Cetto è diventato un moderato?

Una risata e uno spunto di riflessione, perché la politica, tutta, andrebbe moralizzata e la volgarità di Cetto serve proprio a far risaltare il contrasto tra come dovrebbe essere e come invece è.

E poi, come dice Albanese, la risata è una meravigliosa bestia. E allora lasciamo che una risata li sommerga tutti; forse non cambierà niente, ma almeno ci saremo divertiti...
Aggiornamento: Box Office: Albanese ancora senza rivali

Danilo Bravin



Qualunquemente Fotografie e Locandina  Qualunquemente Fotografie e Locandina  Qualunquemente Fotografie e Locandina  Qualunquemente Fotografie e Locandina  

Commenti

Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!

Loading