Home  >  Persone  >  Vera Pisu Atyushkina

People

I pi¨ visti

tools

Biografia

Vera Pisu Atyushkina

Vera Pisu Atyushkina

EtÓ: 34 anni
Data di nascita: 17/8/1982
Kyzil, Russia
Segno zodiacale: Leone

Premi ricevuti da Vera Pisu Atyushkina

Ha vinto la finale di Veline nel 2004

CuriositÓ su Vera Pisu Atyushkina

Insieme a Lucia Galeone ha vinto la finale di Veline 2004. E' Siberiana ma vive in Italia dal 2002. E' diplomata in ragioneria e ha svolto diversi lavori per mantenersi, da barista a benzinaia. Dal 27 settembre 2004 sarÓ a Striscia la Notizia con Lucia Galeone al posto della Palmas e della Barolo.

News su Vera Pisu Atyushkina

Argomenti correlati a Vera Pisu Atyushkina

Commenti

  • giovedý 21 ottobre 2004 14.22

    Hai visto che dalle offese siamo arrivati ad essere quasi d'accordo...ovviamente non credo di aver detto cose scontate come dici tu, perchŔ ripeto che il comunismo non Ŕ idealismo (ossia qualcosa di scontato e irrealizzabile)...secondo me il processo storico Ŕ diverso da come lo intendi te, non sono cicli che si ripetono eternamente, ma un flusso continuo fatto da diverse epoche storiche in cui diversi sono i rapporti economici fra uomini, che inevitabilmente condizionano i rapporti sociali. Servaggio, feudalesimo, capitalismo...c'era sempre sfruttamento e classi contrapposte, ma con modalitÓ molto diverse. Il capitalismo, quando crolla, porta inevitabilmente al socialismo, perchŔ nella sua stessa essenza ha i germi per far nascere il socialismo. Certo, quella che per me Ŕ una legge dimostrata scientificamente per te pu˛ non esserlo...figurati se voglio indottrinarti come fanno i preti. Per˛ ti prego, leggi "Il manifesto" di Marx ed Engels e fatti un'idea su quel che dicono...magari ti troverai d'accordo con la loro idea della storia dell'umanitÓ. Graziee alla prossima... Compagno Giovanni

  • giovedý 21 ottobre 2004 00.34

    a essere sincero devo dire che hai tirato giu' un bel discorso.. sono d'accordo con te in diversi punti ma sono molto scontati.Purtroppo lo vedo benissimo anch'io il cancro che colpisce il mondo,pero' le cose purtroppo stanno e continueranno a essere cosi',. e' da millenni che l'uomo ricco(potente), schiaccia l'uomo povero(e quindi impotente),sono piu' di 40 anni che vediamo spot per aiutare i bambini d'africa, e loro continuano a morire di fame perche' qualcuno fa sparire tutti i fondi, e' cosi' che ci si comprano le armi ... ecc ecc. Gli americani pensano che il mondo e' loro. Bush e' un maiale, siamo schiavi del petrolio,e adesso ci mancava la guerra di religione,in nome di quest'ultima la storia ha contato milioni di morti! per finire .. io sono tot. apolitico e ateo, io spero solamente che in futuro l'uomo abbia solo piu' buonsenso e intelligenza , umanita' ed etica , la ragione non sta' da nessuna parte.. purtroppo credo che il mondo andra' avanti cosi' ,perche' e' sempre stato cosi',e il mondo sara' in pace solo quando sparira' l'uomo, tanto intelligente quanto stupido! alla prossima franco

  • mercoledý 20 ottobre 2004 14.53

    E aggiungo che non esiste nessuna libertÓ per l'uomo nel capitalismo, nemmeno nei paesi pi¨ ricchi ed evoluti. Ad esempio...le scelte di vita sono sempre all'interno di un margine ristretto: hai sempre delle opzioni fra cui scegliere, non puoi mai fare quello che realmente vuoi. Se sei in Bangladesh hai zero opzioni, puoi solo lavorare da mattina a sera e morire lo stesso di fame, se sei in Usa magari hai tre o quattro opzioni...ma devi comunque rinunciare a troppe cose e alla tua libertÓ vera. Oppure per ottenere ci˛ che vuoi devi lottare, ma per vincere la lotta devi accettare i giochi pi¨ squallidi, senza rispetto per nessuno, sacrificando te stesso e facendo del male agli altri. Ti pare bello? A noi no. E' una spirale che si ingrandisce sempre pi¨ e porta alla distruzione dell'umanitÓ. Pensaci. Ti ripeto il mondo libero del capitalismo Ŕ un utopia, e pure un'utopia Ŕ il bel mondo del cristianesimo, che professa pace e amore senza voler risolvere il problema alla base...quello dei rapporti economici fra individui. FinchŔ ci sarÓ la possibilitÓ per un uomo di assoggettarne altri nulla cambierÓ. Il comunismo non Ŕ utopia: Ŕ ribellione degli sfruttati contro gli sfruttatori, Ŕ un processo di modifica dei rapporti economici fra uomini che porta all'annullamento dello sfruttamento, della lotta fra classi sociali conocorrenti e all'estinzione di tutte le sovrastrutture strumento di dominio di una classe su un'altra.

  • Leggi tutti i commenti
Trova il miglior prezzo con:
Trova il miglior prezzo con kelkoo!

Loading